top of page

NurSind: il Prefetto incontra i sindacati, Alparone e Allevi

Non più tardi di due giorni fa, il NurSind Monza e Brianza invia una richiesta di incontro urgente al Prefetto di Monza, Patrizia Palmisano, al Sindaco di Monza, Dario Allevi e al Direttore Generale dell'ASST Monza, Mario Alparone.

Tempestiva la risposta della dott.ssa Palmisano: tutti convocati per mercoledì 11 novembre alle 16:30, ovviamente con modalità in remoto.

Non hanno perso un'occasione di visibilità i soliti falchi della triplice, così che all'incontro ci saranno anche i responsabili della CGIL, della CISL e della UIL del territorio.

Gli argomenti sul tavolo sono tutti collegati alla drammatica situazione sanitaria della provincia di Monza e Brianza, con gli ospedali al collasso, anche per il gran numero degli operatori a casa ammalati di COVID (si parla di più del 10%, ovvero di circa 340 operatori).

"Purtroppo le nostre grida d’allarme lanciate oltre un mese fa - dice Donato Cosi, segretario NurSind di Monza e della Brianza - sono cadute nel vuoto, anzi siamo stati accusati di fornire informazioni errate. Oggi purtroppo ci ritroviamo di fronte allo scenario più drammatico che neppure noi avremmo mai voluto avere: un ospedale totalmente COVID, con un aumento dei pazienti in Terapia Intensiva, e purtroppo aumentano anche quelli che devono ricorrere alla C-pap".

La richiesta fatta al Prefetto dal NurSind MB prevede già una serie di proposte elaborate dal Direttivo Territoriale e prevede di coinvolgere l’esercito, la protezione civile e le associazioni di volontariato già impegnate nel settore sanitario, “da impiegare a supporto degli infermieri sgravandoli di quei compiti non di loro pertinenza”. Ma, sostiene il NurSind MB, bisogna guardare anche altrove: "Che le istituzioni locali si facciano portavoce di questa necessità con i vertici di Regione Lombardia, ma anche attraverso i rapporti personali e commerciali che molti imprenditori del territorio, premiati anche dal Comune, hanno con Paesi quali la Cina, la Romania, Cuba, la Russia. È il momento di far intervenire concretamente gli “amici” tanto sbandierati per aiutare la comunità".

260 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


se hai bisogno di informazioni

339 1937863
CHIAMACI
oppure scrivi a: monza@nursind.it
bottom of page