Buoni pasto "nobbuoni"!


Dall’inizio di quest’anno, i lavoratori del territorio si sono ritrovati in busta una doppia, amara sorpresa: la nuova gestione dei buoni pasto che l’azienda, senza preavvisare o concordare alcunché, ha deciso di differirne la distribuzione di ben due mesi (nel senso che “lavori oggi e mangi tra due mesi”) e la quasi totale perdita di valore degli stessi buoni, su gran parte del territorio: questi ticket non li vuole più nessuno, poiché la “QUI! Group S.p.A.” rimborsa poco e in ritardo gli esercenti.

Sollecitiamo, quindi, l’ASST di Monza a correre ai ripari per tutelare un diritto fondamentale dei lavoratori del territorio, riconosciuto dalle vigenti normative contrattuali.

18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

se hai bisogno di informazioni

339 1937863
CHIAMACI
oppure scrivi a: monza@nursind.it