top of page

Sciopero sanità: grande partecipazione del NurSind Monza e Brianza

Ringraziamo colleghe e colleghi del NurSind Monza e Brianza che hanno partecipato numerosamente e con entusiasmo alla manifestazione che si è tenuta, il 17 novembre, in piazza Duca D'Aosta a Milano, sotto la sede storica di Regione Lombardia, in occasione dello sciopero generale del Comparto Sanità indetto dal NurSind.

Lo sciopero è stato indetto per protestare contro le inique scelte del Governo in merito alla Legge di Bilancio 2024, che penalizzerà (se non verrà modificata) pesantemente tutti i lavoratori, in particolare tutti coloro che hanno già almeno 30 anni di lavoro sulle spalle.

Una modifica che decurterebbe le già misere pensioni con tagli che possono arrivare anche a 500 euro mensili.

“È da anni che denunciamo questi problemi e in tempi ancora non sospetti avevamo annunciato che in caso di emergenza sanitaria il sistema sarebbe andato in tilt - commenta Donato Cosi, segretario territoriale del NurSind Monza e Brianza -. E così è stato durante la pandemia: una pandemia che non ha insegnato nulla ai governi che all’epoca erano al potere e che poi si sono susseguiti. Una pandemia dove a rimetterci la salute, lo stipendio e in alcuni casi anche la vita sono stati proprio gli infermieri che in prima linea hanno combattuto per 3 anni. Prima eravamo gli eroi, adesso ci dicono che il nostro lavoro non è usurante, e anzi ci tagliano anche le pensioni. Ma che cosa dobbiamo fare per far capire a chi ci governa che la sanità è un bene prezioso e un bene di tutti e se non si investe sulla sanità e i suoi professionisti rischiamo davvero di far collassare il Paese? C’è tanta amarezza che durante la nostra manifestazione, ad eccezione dei consiglieri Rozza e Di Marco non ci sia stato l’incontro con altri politici lombardi".

433 visualizzazioni0 commenti

Comments


se hai bisogno di informazioni

339 1937863
CHIAMACI
oppure scrivi a: monza@nursind.it
bottom of page